Novità per l'efficientamento dei condomini

Lo scorso giugno l’Agenzia delle Entrate ha emesso un provvedimento che dispone le modalità di cessione del credito derivato dalla detrazione per le spese (sostenute fra il primo gennaio di quest'anno e il 31 dicembre 2021) per lavori di efficentamento energetico effettuati sulle parti comuni di condomini, rispetto a quanto già in vigore con la Legge di Stabilità 2017.

Il provvedimento (Prot. 108577)  riguarda quegli interventi che hanno un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda e quelli finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva (secondo quanto previsto dal decreto Mise del 26 giugno 2015). Il credito d’imposta può essere ceduto da tutti i condòmini teoricamente beneficiari della detrazione d’imposta prevista per gli interventi che rientrano nell’agevolazione fiscale, compresi quindi gli eventuali “incapienti”, e i cessionari del credito i quali a loro volta possono effettuare ulteriori cessioni. Il credito può essere ceduto in favore di fornitori dei beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi agevolati, e di altri soggetti privati quali persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti. È esclusa la cessione in favore di istituti di credito, intermediari finanziari e amministrazioni pubbliche.

Il credito d’imposta cedibile corrisponde alla detrazione dall’imposta lorda sul reddito, prevista nella misura del 70% delle spese sostenute, se relative a interventi che interessano l’involucro dell’edificio (sostituzione tende, infissi, cappotto termico)  con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda, oppure l’agevolazione Irpef diventerà del 75% se ci sarà una certificazione dimostrante l’effettivo risparmio energetico a seguito dell’intervento di ristrutturazione (come da decreto 26 giugno 2015 del Mise). In questi casi è previsto un tetto di spesa pari a 40 mila euro per appartamento che compone l’edificio e deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

Qui il testo completo.

Novità per l'efficientamento dei condomini - 1